Coronavirus, Amendola: sforzo Ue e Bce dovrà continuare per mesi

Gal

Roma, 19 mar. (askanews) - "Per la parte coordinata con Ue e Bce lo sforzo continuerà nelle prossime settimane e mesi: l'unità dei paesi europei è fondamentale perchè questa vicenda globale tocca l'economia reale del nostro continente e ci si deve muovere in maniera unitaria e determinata". Lo ha detto il ministro per gli Affari europei Enzo Amendola, a Sky Tg24.

Amendola ha parlato dell'intervento deciso dalla Bce la scorsa notte: "E' un passo importante. Da febbraio chiedevamo misure concordate, abbiamo chiesto e ottenuto su flessibilità, aiuti di Stato, fondo per combattere la pandemia e la Bce è intervenuta con questa misura che sostiene l'economia reale - osserva -. Il problema che abbiamo oggi è far sì che le imprese e il mondo del lavoro reggano l'urto di questa grave crisi. Noi lo abbiamo sempre detto: ad ogni costo l'Ue deve essere unita e intervenire".

Quanto allo spread il ministro ha aggiunto: "L'intervento della Bce è un primo passo, ci sarà da lavorare con politiche nazionali e armonia di azione tra i 27 paesi. La Commissione dopo le prime titubanze ha messo in campo tutto quello che c'era da fare anche quella che rende il Patto di stabilità non vigente per quest'anno".