Coronavirus, annullato il Salone dell’auto di Ginevra 2020

coronavirus salone dell'auto di ginevra

Il Salone dell’auto di Ginevra non si svolgerà a causa del Coronavirus. La notizie, prima solo nell’aria, è diventata ufficiale nel corso della mattinata di venerdì 28 febbraio. La decisione è stata presa alla luce della scelta del consiglio federale svizzero di annullare tutti gli eventi, pubblici e privati, che raccolgono più di mille visitatori. Al salone dell’auto erano attese infatti tra le 500mila e 600mila persone.

Coronavirus, annullato Salone dell’auto di Ginevra

Il governo svizzero, un po’ come avevano fatto Lombardia e Veneto (per esempio, con la decisione di rimandare il Salone del Mobile di Milano), ha deciso di sospendere tutti gli eventi per qualche settimana. Fino al 15 marzo tutti gli eventi nel Paese che coinvolgono più di mille partecipanti sono stati quindi annullati o spostati per frenare il contagio da nuovo coronavirus. “Gli eventi su larga scala che coinvolgono più di mille persone devono essere vietati. Il divieto entrerà in vigore immediatamente e si applicherà almeno fino al 15 marzo”, ha spiegato il governo federale. Per il momento la Svizzera ha registrato nove casi positivi.

L’emergenza intanto non si ferma. In Italia, è salito a 17 il bilancio dei morti dopo il decesso di tre ultra ottantenni annunciato dalla Protezione Civile nel corso della conferenza stampa del 27 febbraio. Si tratta di “persone con un quadro clinico importante” e patologie pregresse, ha specificato Angelo Borrelli. Sono oltre 600, invece, i contagiati.