Coronavirus, appello di Sala ai milanesi

webinfo@adnkronos.com

"Cari milanesi oggi è il primo giorno di applicazione delle nuove regole, la città si sta votando, quindi bene, ma possiamo fare ancora di più, perché la prima cosa che ci è chiesta è evitare socialità e stare in casa". Inizia così il videomessaggio che il sindaco di Milano, Beppe Sala, ha postato su Facebook, rivolgendosi ai suoi concittadini il giorno dopo l’approvazione del decreto che ‘chiude’ la Regione Lombardia e altre 14 province del Nord Italia a seguito dell’emergenza coronavirus. "La tecnologia può dare una mano, in questo momento, più di mille dipendenti del comune di Milano sono a casa in smart  working – sottolinea - lo dico a tutti, chiedete alle vostre aziende di lavorare così e alle aziende dico ‘comportatevi con flessibilità’". Sala rivolge poi un "invito speciale" ai più giovani: "ragazzi e ragazze, state in casa, date una mano alla famiglia e se è il caso annoiatevi anche un po’. La mia generazione è cresciuta e si è formata anche un po’ annoiandosi. Milanesi vogliamoci bene".