Coronavirus, appello a donare il sangue da Borrelli a Carofiglio

Coronavirus, appello a donare il sangue da Borrelli a Carofiglio

Roma, 13 mar. (askanews) – Si dona meno il sangue in tutta Italia. Un’altra conseguenza del coronavirus e della paura di essere contagiati, anche se i medici e le associazioni dei donatori assicurano che tutto il percorso è protetto e assolutamente sicuro.

L’appello è arrivato anche da Angelo Borrelli, commissario straordinario all’emergenza coronavirus.

“In questo periodo si sta registrando un calo di donazioni del sangue, è una cosa fondamentale e avviene in assoluta sicurezza, facciamo appello a tutti, continuate a donare, è fondamentale per salvare vite umane”.

Anche il segretario del Pd Nicola Zingaretti, dal suo isolamento domiciliare, ha twittato: “Io per ora non posso farlo, ma invito tutti ad andare a donare il sangue. Questo è il momento”.

L’Istituto Superiore di Sanità ricorda che l’attività di raccolta del sangue non si ferma neanche dopo le stringenti misure imposte per frenare il contagio e che la donazione è sicura e salva vite umane”.

E lo scrittore Gianrico Carofiglio ha voluto dare l’esempio condividendo sui social la sua foto mentre dona il sangue, con la mascherina. “Andiamo a donare il sangue. Ce n’è tanto bisogno e si può fare in totale sicurezza – ha scitto – è un modo per partecipare direttamente a questa battaglia (con i medici e gli infermieri e tutto il personale sanitario) che vinceremo tutti insieme. Io ci sono andato stamattina”.