Coronavirus, Arma: condoglianze per morte Maresciallo Maggi

gci

Roma, 19 mar. (askanews) - "In queste ore, a causa delle complicanze di una polmonite da coronavirus, è deceduto il Maresciallo Maggiore Massimiliano Maggi, addetto alla Stazione CC di La Spezia Principale. Il Comandante Generale e tutta l'Arma si stringono compatti intorno alla famiglia, alla moglie e in particolare ai due figli, che nel giorno dedicato ai papà ne piangono la perdita". E' quanto so legge in una nota ufficiale del Comando generale dei Carabinieri.

Maggi, sottolinea l'Arma era "un maresciallo che credeva profondamente nel proprio lavoro, in particolare nel ruolo fondamentale di prossimità alle comunità svolto dalle Stazioni Carabinieri. E proprio dai primi anni '90, dopo il periodo di formazione, ha prevalentemente prestato servizio alla Stazione. Dal 2011 presso quella di La Spezia Principale".

"Una vita dedicata semplicemente, eppur così straordinariamente, al dovere, alle Istituzioni, all'umiltà di servire ogni giorno il suo Paese e la sicurezza della comunità - si legge ancora nella nota - affidata alla sua responsabilità, finché oggi il virus si è portato via il suo respiro per sempre. Aveva 53 anni".