Coronavirus, Armanda “nonna di ferro” salva a 82 anni

Coronavirus Armanda

Il coronavirus Armanda l’ha battuto nel giro di una settimana. Ha quasi 82 anni ed è una delle persone salve dall’epidemia.

Coronavirus, Armanda è salva

Armanda Bottini Campoluonghi è una donna della provincia di Pavia che una settimana fa ha scoperto di essere affetta da coronavirus. La nonna di ferro, così denominata per l’audacia con cui ha sconfitto il COVID-19, è affetta da diabete da 2 anni ed è stata per un lungo periodo male a causa di una frattura al femore. Nonostante ciò è riuscita a sconfiggere il virus che sta mettendo in ginocchio gli italiani. I primi sintomi che ha avuto sono stati febbre e vomito. Con il sospetto di un contagio i parenti l’hanno portata all’Ospedale San Matteo di Pavia. Lì è arrivata la nefasta notizia.

Il nipote: “È stata una sorpresa anche per i medici”

Il nipote ricorda quei momenti di tensione ma anche di speranza. Sono stati attimi concitati quando è stato comunicato il risultato del test: “Io e miei genitori ci siamo subito allarmati e preoccupati per le condizioni di mia nonna […] Quando i medici ci hanno detto che il tampone era positivo al coronavirus abbiamo iniziato a prepararci al peggio”.

Lo spirito combattivo, però ha contraddistinto la nonna di ferro che da giovane faceva la panettiera a Milano. Già da domenica le condizioni sono migliorate ed anche i medici sono rimasti sorpresi: “Per certi aspetti è stata una sorpresa anche per i medici che ogni giorno ci hanno informato al telefono della sua situazione clinica – spiega il nipote di Armanda -. Mia nonna ha reagito alle cure, composte in gran parte di antivirali, nel migliore dei modi e con forza, una determinazione riconosciuta anche dai medici. Già domenica ci hanno detto che le sue condizioni erano abbastanza buone e che il tampone era diventato negativo. Dal coronavirus, quindi, e mia nonna lo dimostra, si può guarire”. Armanda adesso aspetta solo di essere dimessa e tornare a casa dalla sua famiglia.