Coronavirus, in arrivo a Cremona da Usa ospedale da campo di ong

Asa

Milano, 16 mar. (askanews) - Nel giro di un paio di giorni l'ospedale di Cremona, uno di quelli più in difficoltà per l'emergenza Coronavirus, sarà integrato da un ospedale da campo che sarà allestito nelle vicinanze dalla ong cristiano-evangelica statunitense Samaritan's Purse. Lo ha detto l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, in un videocollegamento per fare il punto della situazione.

"Abbiamo avuto la disponibilità di un ospedale da campo da parte di una ong cristiano-evangelica americana per una struttura per 60 degenti, con 8 posti di terapia intensiva, totalmente autosufficiente".

I primi rappresentanti dell'organizzazione dovrebbero arrivare domani e il giorno successivo potrebbero arrivare le strutture e il resto del personale. "È un segno di vicinanza importantissimo, ringraziamo anche la Protezione civile per avere fatto da contatto diretto con questa organizzazione" ha aggiunto l'assessore.

Si tratta per la Lombardia di "una straordinaria boccata d'ossigeno, segno di una vicinanza che apprezziamo moltissimo" ha ribadito Gallera che si è augurato di poter dare a breve buone notizie su possibili contingenti di medici "cubani, cinesi, esuli venezuelani che erano già in Italia, ma non avevano l'equipollenza" per poter esercitare la professione qui.