Coronavirus, Ascari (Mss): non si fermi servizio antiviolenza

Pol/Bac

Roma, 20 mar. (askanews) - "Se per molti di noi restare in casa è un sacrificio, per le donne che sono costrette a dividere l'abitazione con il proprio aguzzino la quarantena può trasformarsi in un vero incubo". Lo scrive, in un post su Facebook, la deputata M5S Stefania Ascari, prima firmataria della legge Codice Rosso in vigore dallo scorso agosto.

"Per questo - aggiunge - il servizio pubblico fornito dalla linea telefonica 1522 è sempre attivo per chi cerca aiuto, e salutiamo con favore l'iniziativa delle ministre Bonetti e Lamorgese che hanno deciso di destinare risorse aggiuntive ai centri antiviolenza affinché questi possano individuare alloggi da destinare alle donne vittime di violenza. Ritengo dunque molto importante, sopratutto in questi giorni, informare e rendere pubblici questi numeri, che sono mani tese a chi è in difficoltà e rappresentano spesso l'unica occasione per segnalare e mettersi in salvo in settimane complesse come quelle che stiamo vivendo".