Coronavirus, assessore Nieddu: in Sardegna rischio minimo

Red/Gtu

Roma, 22 gen. (askanews) - "Stiamo monitorando l'evoluzione a livello internazionale attraverso l'Istituto superiore di sanità e l'Oms. Il livello di rischio nell'isola in questo momento è minimo": così l'assessore regionale alla Sanità della Sardegna, Mario Nieddu, sull'infezione virale partita dalla città cinese di Wuhan. "Se mai - spiega l'assessore - si dovesse innalzare l'emergenza siamo pronti ad attivare le misure adeguate per tutelare e informare in modo corretto la popolazione, aspetto, quest'ultimo fondamentale per evitare che si generi panico ingiustificato".

"Così come già accaduto in passato, per la Sars e l'influenza viaria, saranno seguite tutte le procedure commisurate all'eventuale evolversi della situazione", aggiunge Nieddu, sottolineando: "Rispetto al passato è positivo che le autorità cinesi abbiano informato tempestivamente la comunità internazionale". "Nelle ultime ore - ha concluso l'assessore della Sardegna - ho avuto ampie rassicurazioni dall'Ats che può contare su professionisti d'eccellenza come il commissario, dottor Giorgio Steri, il responsabile del centro vaccinazioni della Assl di Cagliari, dottor Gabriele Mereu, e il dottor Fabio Barbarossa, in prima linea durante le emergenze passate come medico sentinella e docente nei corsi Sars".