Coronavirus, Assosementi: garantire fornitura sementi fondamentale -2-

Apa
·1 minuto per la lettura

Roma, 11 mar. (askanews) - "È evidente che le mancate semine rischiano di causare gravi ripercussioni nella produzione di cibo, in quanto i semi sono il primo anello di qualsiasi filiera alimentare. Lo scenario a cui ci troviamo di fronte potrebbe diventare ben presto serio, perché se non seminiamo oggi ci ritroveremo a ottobre senza le derrate agricole, con il risultato di mettere in ginocchio non solo il Made in Italy ma anche il nostro approvvigionamento di materie prime" ha aggiunto Carli. "L'auspicio del settore sementiero è che le Linee Guida sulla movimentazione delle merci fissate dal Governo possano mantenere una deroga anche per il trasporto delle sementi. Ci preme sottolineare che le consegne possono essere effettuate in tutta sicurezza per le persone coinvolte, attraverso l'applicazione delle misure da adottare in questa situazione e senza creare alcun tipo di ostacolo operativo" ha continuato Carli. "Nei giorni scorsi il Ministro delle Politiche Agricole Teresa Bellanova ha lanciato un appello importante e ha chiesto a tutti di sostenere l'agricoltura in questa fase così delicata. Un messaggio che sottoscriviamo in pieno, ricordando il ruolo decisivo che hanno le sementi per il sistema agroalimentare" ha concluso Carli.