Coronavirus: Ats Milano, 'ingiustificato allarme Rozza, su mascherine parere positivo Cts'

·1 minuto per la lettura
Coronavirus: Ats Milano, 'ingiustificato allarme Rozza, su mascherine parere positivo Cts'
Coronavirus: Ats Milano, 'ingiustificato allarme Rozza, su mascherine parere positivo Cts'

Milano, 20 nov. (Adnkronos) – Le mascherine "di produzione cinese" inviate ai medici di base e criticate dal consigliere regionale del Pd in Regione Lombardia, Carmela Rozza, hanno avuto il parere positivo del Cts. Lo precisa l'Ats di Milano, che pubblica un file Excel di maggio scorso con le tabelle del Cts, dopo la nota in cui il consigliere regionale riportava di un allarme degli ambulatori dei medici circa l'arrivo di dispositivi "non conformi" all'uso medico.

"Qualora la consigliera Rozza abbia altri dubbi su materie delle quali non è competente, Ats Città Metropolitana di Milano è disponibile a chiarirli direttamente e senza dover passare da comunicati stampa che generano solo ingiustificato allarme", sottolinea l'Ats, che sta distribuendo Dpi, dispositivi di protezione individuale, "e non dispositivi medici, che sono altro (strumenti utilizzati in medicina a fine diagnostico/terapeutico)".

Anche per questo, "sarebbe davvero peculiare trovarci scritto 'dispositivo ad uso medico'. Le due classificazioni afferiscono a due normative differenti e per gli addetti ai lavori è lampante che questo non comprometta l’efficacia del prodotto. Anzi, è chiaro, infatti, come un dispositivo medico possa essere un ottimo strumento a esclusivo uso medico, ma non proteggere da una sostanza altamente nociva". Peraltro, spiega ancora l'Ats di Milano, "queste mascherine FFP2 che Ats Città Metropolitana di Milano sta distribuendo provengono, nella maggior parte, dalla struttura commissariale governativa".