Atterrato a Palermo carico di vaccini, consegnato a Esercito

webinfo@adnkronos.com
·2 minuto per la lettura

E’ atterrato poco prima di mezzanotte all'aeroporto Falcone e Borsellino di Palermo, il C27J dell'Aeronautica militare con a bordo le prime 685 dosi del vaccino Pfizer-BionTech contro il Coronavirus destinate alla Sicilia. Il velivolo, partito dalla base militare di Pratica di mare, ha prima fatto scalo a Cagliari per poi dirigersi alla volta di Punta Raisi. Il carico è stato preso in consegna dal Reggimento logistico "Brigata Aosta" e, con due furgoni scortati dai carabinieri, trasferito alla Caserma "Scianna".

Questa mattina avverrà la consegna all'ospedale Civico per l'avvio ufficiale della campagna di vaccinazione. Alla prima somministrazione - prevista alle 11.30 nel padiglione 24, appositamente attrezzato - saranno presenti il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e l'assessore alla Salute Ruggero Razza.

Sarà il primario del Pronto soccorso dell'ospedale Civico il primo in Sicilia a sottoporsi al vaccino anti Covid. Successivamente altri 50-70 operatori dello stesso ospedale dell’area di emergenza saranno vaccinati alla presenza di un medico allergologo e di un anestesista-rianimatore.

Nell’ambulatorio allestito all’ospedale Civico saranno vaccinati anche nove rappresentanti dell'Ordine dei medici (uno per ogni provincia), cinque medici di medicina generale, cinque pediatri di libera scelta, cinque medici di continuità assistenziale e 10 rappresentanti del 118 (tra medici, infermieri e auti- sti soccorritori). Inoltre anche 3 rappresentanti dell'Ismett, 3 della Fondazione Giglio di Cefalù e 15 dipendenti della stessa Arnas Civico.

E ancora nella palestra di Villa delle Ginestre a cura dell’Asp di Palermo 10 operatori dell’Asp di Catania; 10 dell’Asp di Messina; 10 Asp di Ragusa; 5 dell’ospedale “Giglio” di Cefalù; 5 dell’ospedale “Buccheri La Ferla” di Palermo e 10 operatori interni della stessa azienda sanitaria provinciale di Palermo. Sempre oggi, ma nel primo pomeriggio, altri vaccini alla Rsa “Buon Pastore” di via Riserva Reale dove verranno vaccinate trenta persone, tra operatori e anziani.

A partire dal prossimo 4 gennaio, in Sicilia dovrebbero essere stoccate altre 70mila dosi di vaccino per proseguire la vaccinazione di massa. Intanto da domani al 30 dicembre all’Arnas Civico saranno sottoposti a vaccinazione 10 operatori dell’Arnas Garibaldi di Catania; 10 dell’azienda Cannizzaro di Catania; altri 10 dell’Ismett di Palermo,; 10 operatori dell’Ircc s Bonino Pulejo di Messina e altri 10 della stessa azienda ospedaliera di Palermo. E sempre domani però all’azienda ospedaliera “Villa Sofia-Cervello” altri 50 operatori: 10 dell’Asp di Trapani; 10 Asp di Agrigento; 10 Asp di Siracusa; 10 del Papardo di Messina; e altri 10 interni all’azienda palermitana.