Coronavirus, Atzeni (Fit-Cisl Lazio): taxi, sono in ginocchio

Bet

Roma, 26 feb. (askanews) - "Ormai è noto che l'emergenza sanitaria legata al coronavirus, otre a destare preoccupazione, ha iniziato a provocare un effetto recessivo dell'economia del Paese che colpisce pesantemente anche il comparto taxi sul territorio". Così Alessandro Atzeni, della Fit-CISL del Lazio. "Ben vengano, quindi - spiega il sindacalista - le misure di aiuto che il Governo sta pensando per il mondo dell'imprenditoria e per le popolazioni delle zone rosse, ma non si sottovaluti il crollo finanziario che in questi giorni ha colto il settore del trasporto pubblico non di linea anche nella Capitale e nella regione. I rami del turismo e degli affari, volani economici di tutti i tassisti d'Italia, si stanno fermando e di conseguenza occorre un' attenta valutazione sulla possibilità di sospensione dei versamenti tributari o sull'erogazione di contributi diretti".