Coronavirus, aumentano di nuovo i casi in Svezia

webinfo@adnkronos.com

Nuovo aumento di infezioni da Coronavirus in Svezia, dove il numero dei decessi e delle persone ricoverate in terapia intensiva continua invece a diminuire. Ad annunciarlo è stata l'Agenzia nazionale di salute pubblica. Malgrado questa ripresa dei contagi, il premier Stefan Lofven, ha annunciato oggi in conferenza stampa che la Svezia allenterà a partire dal 13 giugno le restrizioni sugli spostamenti interni non considerati essenziali. 

"Questa decisione non implica che il pericolo è superato. Non significa che la vita riprenderà normalmente ed altre restrizioni restano in vigore", ha dichiarato. "Se la curva dei pazienti gravi ricomincia a salire, ci saranno nuove restrizioni", ha aggiunto. Il paese ha registrato 41.883 casi di contagio. La Svezia non ha adottato le misure di chiusura imposte negli altri paesi ma ha introdotto misure volontarie di distanziamento sociale e di igiene. Oggi nel paese ci sono stati altri 20 decessi, per un totale di 4562 morti dall'inizio dell'epidemia.