Coronavirus Austria, controlli sanitari al confine con l’Italia: stop ai voli

coronavirus austria

Controlli sanitari ai confini con l’Italia e stop ai voli: queste le misure che potrebbe adottare nelle prossime ore l’Austria per fronteggiare l’emergenza coronavirus. I provvedimenti non sono ancora stati confermati, ma lunedì 9 marzo potrebbero giungere aggiornamenti. In arrivo anche limitazioni sugli spostamenti in aereo, soprattutto per alcuni scali importanti della Lombardia.

Coronavirus Austria, in arrivo controlli sanitari

Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz, nel dettaglio, ha annunciato “controlli sanitari mirati” rivolti soprattutto al confine con l’Italia. Inoltre, si è parlato anche di controlli a sorpresa alle frontiere di Brennero e Tarvisio con controlli alla temperatura dei viaggiatori. L’Austria potrebbe limitare anche gli spostamenti aerei e i collegamenti con gli aeroporti di Milano e Bologna. Per fronteggiare l’emergenza coronavirus, quindi, l’Austria è pronta a inserire controlli serrati per gli arrivi e le partenze da e per il Paese.

“La situazione è peggiorata in Iran, in Corea del Sud e in alcune regioni dell’Italia”, ha spiegato il cancelliere Kurz in conferenza stampa. “Come previsto – ha poi aggiunto -, abbiamo registrato un aumento dei casi in Austria. Il nostro obiettivo è ancora quello di contenere la diffusione nel miglior modo possibile e fare di tutto per rallentare la diffusione e guadagnare tempo”.

Dunque ha proseguito la conferenza annunciando le possibili misure che il Paese potrebbe adottare già da lunedì 9 marzo e per le prossime 2 settimane. “Sospensione dei voli diretti verso le aree in crisi; controlli sanitari mirati alle frontiere con l’Italia; i cittadini di paesi terzi che provengono da un’area interessata devono essere in possesso un certificato medico attestante l’assenza di infezione”. Queste sono solo alcune delle misure contenitive che potrebbero arrivare a breve dall’Austria.