Coronavirus, Avetta (Pd): servono dati comune per comune

Prs

Torino, 26 mar. (askanews) - "L'Unità di crisi piemontese comunichi i dati statistici Comune per Comune" sollevando "i sindaci dalla responsabilità di dover decidere se e come comunicare i dati statistici ai cittadini e agli organi di informazione". A lanciare l'appello il consigliere regionale del Pd, Alberto Avetta, che ha raccolto le preoccupazioni di diversi amministratori locali, soprattutto dei piccoli e medi comuni, che non dispongono di strutture tecniche adeguate per l'emergenza coronavirus.

"Nell'ottica di una centralizzazione della comunicazione, l'Unità regionale di Crisi giornalmente comunica un aggiornamento sui contagi, nonché su decessi, ricoveri in terapia intensiva e tamponi effettuati. Si tratta però di dati disaggregati per Provincia, non per singolo Comune. I dati suddivisi per singolo Comune dovrebbero essere preventivamente comunicati ai Sindaci che tuttavia li ricevono anche dai Sisp delle Asl e, spesso, sono costretti a fare i conti con discordanze tra i diversi elenchi", ha osservato Avetta, che ha denunciato anche "i ritardi di comunicazione dei dati", cosa che non permette "per i casi di positività o di quarantena domiciliare, di attivare tempestivamente gli adempimenti conseguenti: vigilanza, raccolta rifiuti e fornitura di generi alimentari, solo per citare i più ovvi".

"E' naturale che, in queste condizioni, i Sindaci diventino bersaglio quotidiano di forti e comprensibili pressioni da parte sia dei cittadini sia delle testate locali per venire a conoscenza del numero di positivi o di persone in quarantena. Avetta lamenta anche "ritardi di comunicazione dei dati" che "causano ulteriori problemi perche' gli amministratori, quando cio' avviene, non sono nelle condizioni, per i casi di positivita' o di quarantena domiciliare, di attivare tempestivamente gli adempimenti conseguenti".

Fato questo che può generae allarmismi e fake news, ha detto Avetta, Concludend: "Ogni amministratore, in queste drammatiche settimane, dovrebbe essere posto nelle condizioni di poter rassicurare la propria comunità con impegno e vicinanza. Ecco perché mi appello all'assessore alla Sanità Luigi Icardi e al Commissario Vincenzo Coccolo affinché l'Unità di Crisi renda uniforme e centralizzata tra i comuni la comunicazione dei dati statistici".

  • Coronavirus, l'appello degli avvocati: "Non fate causa ai medici"
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Coronavirus, l'appello degli avvocati: "Non fate causa ai medici"

    Diventano un caso le offerte di studi legali che speculano sui malati di COVID-19

  • Australia, perché i più colpiti dal virus sono i 20enni
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Australia, perché i più colpiti dal virus sono i 20enni

    L'11,3% dei casi confermati comprende i giovani tra i 25 e i 29 anni. Il 9,3% quelli tra i 20 e i 25.

  • Federico Fashion Style: “Ho avuto tentazioni con ospiti del mio salone”
    Notizie
    notizie.it

    Federico Fashion Style: “Ho avuto tentazioni con ospiti del mio salone”

    Possedere uno dei saloni di bellezza più famosi ha i suoi pro e i suoi contro. A rivelarli è stato Federico Fashion Style.

  • Autismo e coronavirus, un nastro blu per uscire: “Non insultateci”
    Notizie
    notizie.it

    Autismo e coronavirus, un nastro blu per uscire: “Non insultateci”

    Durante l'emergenza coronavirus c'è anche chi insulta dai balconi le mamme dei bambini affetti da autismo nonostante passeggino con un nastro blu.

  • Rebecca De Pasquale dimagrita: “Ho perso 15 kg”
    Notizie
    notizie.it

    Rebecca De Pasquale dimagrita: “Ho perso 15 kg”

    L'ex gieffina Rebecca De Pasquale è dimagrita di ben 15 chili in un mese: ecco qual è il segreto della sua ritrovata forma fisica

  • Coronavirus, Berlusconi: "Italiani alla fame, nostro piano è da 100 miliardi"
    Notizie
    Adnkronos

    Coronavirus, Berlusconi: "Italiani alla fame, nostro piano è da 100 miliardi"

    "Per una parte significativa della popolazione questo è un autentico dramma: chi non può contare su uno stipendio fisso, chi ha perso il lavoro, chi viveva di lavoro nero (diciamolo chiaro, ci sono tante persone in questa situazione, inutile negarlo), si è trovato di colpo senza alcun reddito, si è trovato alla fame nel senso letterale della parola". Lo ha affermato Silvio Berlusconi in un'intervista a Radio 105. "Ovvio che a queste persone -ha aggiunto il leader di Forza Italia- bisogna offrire una soluzione subito, direi addirittura nelle prossime ore. Il problema riguarda tutta Italia, ma nel Mezzogiorno la situazione è più grave. Il governo invece purtroppo è ancora in ritardo, ha stanziato una cifra inadeguata e non c'è ancora chiarezza su come queste somme verranno distribuite".  "Occorrono quindi non solo più risorse, ma bisogna anche essere certi che arrivino senza ostacoli burocratici e rapidamente a chi ne ha bisogno. Per esempio -ha detto ancora Berlusconi- ricordo che il mio governo aveva realizzato una social card per consentire alle persone in difficoltà economiche di acquistare i beni di prima necessità". "Nei prossimi giorni presenteremo al governo un piano che prevede di arrivare almeno a 100 miliardi, sperando che bastino. Dobbiamo finanziare la sanità, la spesa sociale, le grandi e le piccole imprese, occorre garantire liquidità al mercato per difendere il tessuto produttivo del nostro Paese. Lo Stato deve dare la sua garanzie alle banche sui prestiti che faranno alle imprese, questo è fondamentale, salvaguardando la continuità aziendale e i posti di lavoro", ha spiegato. "Purtroppo nessuno può fare previsioni attendibili. Da uomo di impresa prima ancora che da uomo politico, so benissimo che ogni giorno che passa paghiamo un prezzo molto elevato al blocco delle attività del Paese", ha detto riferendosi alla data della 'riapertura' del paese. "Però occorre essere responsabili: riaprire troppo presto come qualcuno vorrebbe, prima che il virus sia sotto controllo, potrebbe costarci molto più caro, sia in termini di vite umane, sia di ulteriori danni al sistema economico, se l'epidemia si dovesse ancora aggravare".

  • Bonus INPS per Partite Iva può salire a 800 euro: “Ma dimostrino che sono in crisi”
    Notizie
    notizie.it

    Bonus INPS per Partite Iva può salire a 800 euro: “Ma dimostrino che sono in crisi”

    Il bonus INPS per le Partite Iva potrebbe aumentare a 800 euro per i mesi di aprile e maggio, mentre rimane a 600 euro per il mese di marzo.

  • 17enne scompare dopo una festa 10 anni fa: ritrovato il corpo
    Notizie
    notizie.it

    17enne scompare dopo una festa 10 anni fa: ritrovato il corpo

    Il corpo di Paige, scomparsa dieci anni fa, è stato ritrovato carbonizzato a 45 minuti da casa. Paige era sparita dopo essere andata a una festa.

  • Paolo Ciavarro: “Daremo un calcio all’omofobia”
    Notizie
    notizie.it

    Paolo Ciavarro: “Daremo un calcio all’omofobia”

    Sui social ricompare un vecchio discorso di Paolo Ciavarro sull'omofobia: le parole del giovane gieffino, a pochi passi dalla finale

  • Renzi: "Ripartire dopo Pasquetta, più tardi gli over 70"
    Notizie
    Adnkronos

    Renzi: "Ripartire dopo Pasquetta, più tardi gli over 70"

    "Giusto fare la battaglia per gli eurobond, ma non è decisiva per il futuro dell'Italia, perché anche se ti danno gli eurobond ma non riapri le aziende muori di fame lo stesso". Lo ha affermato Matteo Renzi, ospite di 'Stasera Italia' su Retequattro.  Renzi lancia quindi le proposte di Italia Viva: "Diamo liquidità come fa la Svizzera: le banche devono dare subito dei soldi e la garanzia la dà lo Stato giocando la carta del debito", dice, aggiungendo: "Per me la ripartenza, lo sblocco dovrebbe essere dal giorno dopo Pasquetta, per evitare che la Pasquetta diventi l'occasione per la gita fuori porta che sarebbe una follia. Immaginare piano piano di partire dal 14 aprile, penso che le persone sopra i settant'anni dovrebbero pazientare qualche settimana in più". "Farei partire già da prima di Pasqua - ha aggiunto - le aziende che hanno i dispositivi di sicurezza, darei da subito un'ora d'aria ai bambini. Vorrei che fosse accolto l'invito di chi si occupa di pedagogia, noi abbiamo dei bambini che sono chiusi in casa da tre settimane, fargli fare una passeggiata non è male, ovviamente con tutti i crismi di regolarità, noi dobbiamo garantire che i bambini prendano un po' d'aria, perché non è che fuori ci possiamo portare i cani e non i bambini".

  • Coronavirus, Fabrizio Corona e la festa di compleanno in quarantena
    Notizie
    notizie.it

    Coronavirus, Fabrizio Corona e la festa di compleanno in quarantena

    In barba ai divieti imposti per l'emergenza Coronavirus Fabrizio Corona ha dato una festa per il suo compleanno.

  • Meteo, settimana subito più fredda: ma tornerà un maxi anticiclone
    Notizie
    Adnkronos

    Meteo, settimana subito più fredda: ma tornerà un maxi anticiclone

    In queste ore aria fredda direttamente dal Circolo Polare Artico si sta riversando sul Mediterraneo entrando in Italia sotto forma di venti di Bora e Grecale che soffieranno moderati/forti e accompagneranno una perturbazione dai connotati invernali. Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che oggi, lunedì, si verificheranno copiose nevicate sulle Alpi a quote via via più basse mentre la pioggia bagnerà gran parte del Piemonte e della Lombardia occidentale pianeggianti. Il tempo andrà peggiorando anche al Centro con rovesci e temporali su Toscana, Lazio, Umbria, Appennini in genere. Altre piogge infine interesseranno la Sardegna orientale, la Sicilia e la Calabria tirrenica. I venti soffieranno di Bora e Grecale al Nord con raffiche fino a 50 km/h a Trieste.  Da martedì comincerà ad avanzare l’alta pressione; il tempo andrà migliorando progressivamente al Nord, mentre la perturbazione sospinta da freddi venti settentrionali si sposterà velocemente verso il Centro e poi al Sud con rovesci e temporali. Clima freddo. Da mercoledì avanzerà un vasto campo di alta pressione che gradualmente conquisterà tutta l’Italia, soltanto le Isole maggiori e poi la Calabria rimarranno scoperte da questo scudo stabile e infatti qualche precipitazione interesserà queste regioni tra Giovedì e Venerdì. Il team del sito www.iLMeteo.it comunica che con l’avanzare dell’alta pressione le temperature cominceranno ad aumentare gradualmente. Da giovedì e poi fino al weekend e anche oltre i valori massimi torneranno a misurare cifre via via più vicine ai 20-22°C su gran parte d’Italia, ma specialmente al Centro-Nord.

  • Coronavirus, sale a 63 il numero dei medici morti in Italia
    Notizie
    notizie.it

    Coronavirus, sale a 63 il numero dei medici morti in Italia

    Il numero dei medici morti in Italia causa del coronavirus sale a 63: i loro nomi e la loro storia.

  • Crimi: reddito emergenza? Obiettivo 780 euro a chi senza stpendio
    Notizie
    Askanews

    Crimi: reddito emergenza? Obiettivo 780 euro a chi senza stpendio

    'Unica condizione è: hai avuto un reddito a marzo?'

  • Coronavirus, Trump: "Harry e Meghan devono pagarsi la sicurezza"
    Notizie
    Adnkronos

    Coronavirus, Trump: "Harry e Meghan devono pagarsi la sicurezza"

    Harry e Meghan "devono pagarsi la loro sicurezza" negli Stati Uniti. Con poca eleganza, lo scrive sul Twitter il presidente americano Donald Trump, dopo che i media hanno riportato la notizia che i duchi di Sussex si sono trasferiti a Los Angeles presso la madre di lei. "Sono un grande amico e ammiratore della Regina e del Regno Unito. E' stato riferito che Harry e Meghan, che hanno lasciato il Regno, risiederanno permanentemente in Canada. Ora hanno lasciato il Canada per gli Usa, tuttavia gli Usa non pagheranno per la loro sicurezza. Devono pagare!", ha twittato il presidente, dopo che il magazine People aveva riportato la notizia, da fonte anonima, dell'arrivo in California di Harry e Meghan.  Un articolo sul Daily mail aveva poi fatto speculazioni sulla possibilità che la coppia potesse chiedere agli Stati Uniti di sostenere i costi della loro sicurezza. Comunque sono stati gli stessi Duchi a chiarire di non voler chiedere nulla a Washington. "Il Duca e la Duchessa di Sussex non hanno intenzione di chiedere risorse per la sicurezza al governo americano. Sono stati presi accordi finanziati privatamente", recita una loro dichiarazione. La Dysney aveva annunciato che Meghan, attrice e cittadina americana, sarebbe stata la voce narrante del documentario "Elephant". Non è chiaro se il progetto andrà avanti in piena crisi coronavirus. Harry e Meghan cesseranno formalmente i loro doveri reali il 31 marzo. Secondo i media, i Duchi di Sussex non amano molto Trump. E al loro matrimonio la scelta di non invitare esponenti politici sarebbe stato un escamotage per evitare l'arrivo del presidente americano.

  • Clizia Incorvaia, duro scontro con l'amante di Francesco Sarcina
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Clizia Incorvaia, duro scontro con l'amante di Francesco Sarcina

    L'ex gieffina ha incontrato la rivale in amore Grazia. Il faccia a faccia è andato in scena a "Live - Non è la D'Urso".

  • Bentley Bacalar: curiosità, design e motore della supercar
    Notizie
    Motori Magazine

    Bentley Bacalar: curiosità, design e motore della supercar

    Bentley Bacalar è un'auto sportiva decisa ed innovativa, pensata per il Salone dell'Auto di Ginevra, purtroppo annullato per il Coronvirus

  • Pozzuoli, 50 persone a una festa in strada: la reazione del sindaco
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Pozzuoli, 50 persone a una festa in strada: la reazione del sindaco

    Sono già scattate le indagini di forze dell'ordine e polizia municipale per risalire agli organizzatori e ai partecipanti.

  • Spaccio a domicilio ai Castelli Romani: 11 arresti
    Notizie
    Askanews

    Spaccio a domicilio ai Castelli Romani: 11 arresti

    Operazione dei carabinieri di Velletri

  • Prodi: "Se succede la grande crisi gli olandesi a chi venderanno i tulipani?"
    Notizie
    Adnkronos

    Prodi: "Se succede la grande crisi gli olandesi a chi venderanno i tulipani?"

    "Una grandissima parte della società ha reddito zero, bisogna pensare a come ricostruire la struttura economica del Paese, come ricostruire l'Italia quando saremo fuori da questo dramma, dobbiamo prepararlo adesso, con urgenza". Lo ha affermato Romano Prodi, ospite a 'Che tempo che fa'. Poi, a proposito dei veti che stanno bloccando le decisioni dell'Unione europea, ha osservato: "Ma gli olandesi se succede la grande crisi a chi venderanno i tulipani?". "E' come la guerra, il paragone di Draghi è scientificamente giusto - ha detto Prodi - Non è la crisi del 2008 che parte dalla finanza e poi prende il resto dell'economia, prende tutti: i ristoratori e quelli che devono andare a mangiare".  In Europa, ha aggiunto, "non c'è una strategia per il futuro", ma "il gruppo di Paesi che rifiuta l'austerità per definizione è diventato molto più forte. Finalmente il pericolo è percepito. Il primo passo della Banca centrale europea ci aiuta", ma occorre una "strategia comune e un forte incentivo immediato per le imprese come stanno facendo in America: famiglie e imprese, perché è una crisi dell'offerta e una crisi della domanda".

  • Anziana chiama 112: "Ho solo latte e biscotti".  Carabinieri le portano pasti caldi
    Notizie
    Adnkronos

    Anziana chiama 112: "Ho solo latte e biscotti". Carabinieri le portano pasti caldi

    Erano le 19.48 di ieri sera quando al 112 dei carabinieri di Reggio Emilia è giunta la telefonata di una 74enne invalida civile di Reggio Emilia che segnalava ai militari di non aver potuto ritirare la pensione e per questo impossibilitata a fare la spesa. In sua disponibilità solo latte e biscotti. Gli operatori in servizio alla centrale operativa del comando Provinciale carabinieri di Reggio Emilia nella mattinata di oggi hanno fatto pervenire all’anziana i pasti caldi. Primi, secondo, contorni e frutta approntati dalla mensa dei carabinieri. Da domani potrà disporre del servizio di spesa a domicilio assicurato, grazie ai volontari, dal comune di Reggio Emilia. A recapitare i pasti all’anziana, per conto degli operatori del 112, una pattuglia della stazione dei carabinieri di Corso Cairoli che questa mattina ha consegnato gli alimenti all’anziana invalida. La risposta della diretta interessata non si è fatta attendere: nella tarda mattinata odierna la 74enne ha chiamato al 112 ringraziando in lacrime.

  • Meteo, maltempo verso sud e avanza super anticiclone
    Notizie
    Adnkronos

    Meteo, maltempo verso sud e avanza super anticiclone

    Il maltempo che ieri ha interessato le regioni settentrionali con numerose nevicate sulle Alpi, qualche pioggia e il rinforzo dei venti di Bora e Grecale ora si sposta verso il Centro-Sud. Nel frattempo comincia ad avanzare un campo di alta pressione che nei prossimi giorni conquisterà l’Italia. Il team del sito www.iLMeteo.it comunica che oggi, ultimo giorno di marzo, il tempo lentamente migliorerà al Nord con cessazione delle piogge e schiarite via via più ampie, soprattutto nel pomeriggio. Al Centro-Sud la perturbazione fredda sospinta da venti forti settentrionali attraverserà un po’ tutte le regioni, concentrandosi soprattutto sugli Appennini, provocando rovesci, temporali e nevicate a quote molto basse. Da mercoledì la pressione comincerà ad aumentare al Centro-Nord dove il sole sarà prevalente, ultime precipitazioni interesseranno il Sud al mattino, poi migliorerà anche qui. Nei giorni successivi una grande figura di alta pressione conquisterà gradualmente tutta l’Italia, soltanto la Sicilia e la Calabria vedranno un tempo instabile. Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che da giovedì le temperature cominceranno ad aumentare lentamente fino a raggiungere valori primaverili a partire da venerdì e per i giorni successivi. La presenza anticiclonica si affermerà su tutto il Paese da sabato pomeriggio e dai dati odierni sembrerebbe continuare anche per tutta la prossima settimana.

  • Notizie
    AGI

    La lezione dell'Albania all'Ue

    È arrivato in Lombardia, come annunciato dal premier Edi Rama, il team di 20 infermieri e 10 medici albanesi mandati per supportare l'Italia, e in particolare gli ospedali di Brescia, nello sforzo contro il coronavirus. "Non siamo privi di memoria", aveva spiegato Rama alla partenza del team, "non possiamo non dimostrare all'Italia che l'Albania e gli albanesi non abbandonano mai un proprio amico in difficoltà. Oggi siamo tutti italiani, e l'Italia deve vincere e vincerà questa guerra anche per noi, per l'Europa e il mondo intero".Ad accoglierli il presidente della Lombardia, Attilio Fontana, e il ministro degli Affari regionali, Francesco Boccia. "Grazie, grazie per essere qua al nostro fianco in un periodo complicato. Siete destinati a Brescia, una delle zone più complicate dell'emergenza. Speriamo che il vostro arrivo coincida con la discesa verso la soluzione" ha detto Fontana, sulla pista dell'aeroporto di Verona.C'era anche Vito Crimi, vice ministro dell'Interno: "Io sono bresciano e per questo vi ringrazio doppiamente, speriamo che il vostro aiuto riesca a lenire la fatica dei nostri medici che sono in prima linea da tante settimane". Molti dei sanitari albanesi hanno studiato in Italia e parlano tutti perfettamente l'italiano."È stata una scelta naturale", ha ribadito in serata il premier Rama a Sky Tg 24. "Tutti noi crediamo che l'Italia e' casa nostra e vederla combattere una guerra così feroce e poi essere lasciata a sé stessa fa molto male". "Ricambiare non è la parola giusta perché non potremo mai ricambiare quello che l'Italia e gli italiani hanno fatto per noi in tempi troppo bui", ha aggiunto, spiegando di aver organizzato questa iniziativa con il visto bravissimo ministro degli Esteri, Luigi Di Maio". "Gli ho accennato questa iniziativa e lui è stato molto ricettivo", ha aggiunto."L'egoismo non ci appartiene. Dall'Albania una lezione di solidarietà", ha commentato lo stesso Di Maio, "grazie al presidente Edi Rama. Sono questi i valori fondanti che l'Europa dovrebbe trasmettere a chi è in difficoltà".

  • Buoni spesa: ecco come funzionano
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Buoni spesa: ecco come funzionano

    Come funzionano i buoni spesa che saranno distribuiti ai Comuni.

  • Accordo Parmalat Coldiretti Campania per ritiro latte a 0,43 a L
    Notizie
    Askanews

    Accordo Parmalat Coldiretti Campania per ritiro latte a 0,43 a L

    Intesa per 180.000 l al giorno per i prossimi 12 mesi da 28 mln euro