Coronavirus, Baldassarre (Lega): Conte riporti a casa italiani

Pol/Arc

Roma, 26 mar. (askanews) - Il governo si dia da fare per riportare a casa gli italiani bloccati all'estero. La sollecitazione arriva da Simona Baldassarre, europarlamentare della Lega. "Sono preoccupata - afferma - per la sorte di migliaia di nostri connazionali bloccati all'estero alle prese con visti in scadenza, senza dimora, privi di assicurazione sanitaria e risorse economiche. Parliamo di turisti, stagisti, lavoratori temporanei e studenti allo sbando in tutte le zone del mondo. Non bastano pochi voli dalle maggiori città con prezzi esorbitanti".

"Occorre, con urgenza, istituire un tavolo di coordinamento permanente tra Farnesina, la rete diplomatico-consolare, compagnie aeree e operatori turistici - suggerisce - per far fronte in modo concreto al grave problema della chiusura degli scali europei e internazionali. Sono tante, troppe, le richieste di aiuto provenienti dagli italiani che vogliono tornare a casa ma, nonostante si siano già rivolti ad Ambasciate e Consolati, molti non ce la fanno. La Farnesina avrebbe dovuto muoversi in anticipo, predisponendo un piano generale per il rimpatrio dei nostri concittadini. Auspico che il Presidente Conte, nel prossimo DPCM, inserisca misure in grado di risolvere il problema. Riportiamoli a casa!".