Coronavirus, Balotta (Sacco Milano): basta precari della ricerca

Cos

Roma, 1 mar. (askanews) - "Le donne sono molto intuitive, studiano tanto e hanno una forte dedizione al lavoro che fanno, anche se non trascurano gli altri aspetti della vita. Tutto questo però non può continuare così. Vogliamo che il lavoro sia incentivato attraverso le stabilizzazioni". Così, a Mezz'ora in più su Rai3, Claudia Balotta, immunologa a capo del team di ricercatrici dell'ospedale Sacco di Milano che ha isolato il ceppo italiano del nuovo coronavirus.

Balotta ha auspicato che quando l'emergenza sarà finita, non ci si scorderà che la precarietà deve essere combattuta e risolta.