Coronavirus, balzo dei contagi in Corea del sud, "momento critico"

Bea

Roma, 29 feb. (askanews) - Balzo dei nuovi contagi in Corea del Sud dove il governo parla di "momento critico" e invita i cittadini a restare in casa nel weekend per non diffondere il virus. I nuovi casi annunciati oggi sono 594 e portano il totale dall'inizio dell'epidemia nel paese, il 20 gennaio, a 2.931. Le vittime sono 17. Il vice ministro della salute Kim Kang-lip ha inviato i sudcoreania restare a casa: "Vi abbiamo chiesto di avitare di partecipare a eventi pubblici, comprese funzioni religiose e manifestazioni,di protesta, questo weekend" ha detto sottolienado che è un "momento critico" per arginare la diffusione del virus. "Per favore restate a casa, evitate di uscire e minimizzare il contatto con altre persone" ha aggiunto. Il Centro coreano per la prevenzione e il controllo delle malattie ha reso noto che 476 nuovi casi sono stati registrati nella città di Daegu, sede di una chiesa considerata l'epicentro del contagio, e 60 dalla vicina provincia del Gyeongsang settentrionale.