Coronavirus, Banco Alimentare: aiutateci a non abbandonare poveri

Pat

Bologna, 10 mar. (askanews) - Il rispetto scrupoloso delle norme del governo per il contenimento del Covid-19 è fondamentale, ma i poveri "non possono essere abbandonati". L'appello è del Banco Alimentare che assiste, attraverso 7.500 strutture caritative, 1.500.000 poveri in Italia, un'impresa della carità che rischia di incepparsi a seguito dell'aggravarsi dell'emergenza sanitaria.

L'eccezionalità della sfida di Covid-19 e le attuali straordinarie misure di contenimento della diffusione del virus stanno mettendo a dura prova l'attività della Rete Banco Alimentare e delle tante Strutture Caritative convenzionate.

"Si deve ovviamente tutti vigilare per l'osservanza scrupolosa delle norme igienico/sanitarie, innanzitutto per il rispetto e l'attenzione dovuta alle persone, operatori e assistiti. Il bene della salute viene prima - ha spiegato - Giovanni Bruno, presidente della Fondazione Banco Alimentare Onlus - ma sappiamo anche che non possiamo dimenticare chi è in difficoltà. La nuova situazione impone ogni giorno la ricerca di un faticoso equilibrio tra il diritto alla salute e quello al cibo". (segue)