Coronavirus Bari, migliaia di mascherine nelle cassette postali

coronavirus mascherine bari cinese

A Bari il coronavirus si combatte anche con gesti di grande solidarietà, come quello della comunità della Chiesa evangelica cinese di Modugno che ha distribuito ai residenti della zona nuovo San Paolò migliaia di mascherine lasciate nella cassetta delle lettere. Ogni mascherina chirurgica era custodita in una busta bianca da lettera su cui i bambini avevano colorato delle frasi di incoraggiamento come la ormai classica,Andrà tutto bene o “Combattiamo insieme l’epidemia. Dio è per noi un rifugio e una forza, un aiuto sempre pronto nelle difficoltà”, frase questa tratta da un salmo, e poi “Dio ti ama”, scritto rigorosamente sia in cinese che in italiano.

Coronavirus Bari, mascherine dalla comunità cinese

L’iniziativa è solo l’ultima di una lunga serie di gesti solidali partiti dalla comunità cinese di Modugno, oltre che nel resto d’Italia. A metà marzo erano state consegnate nel comune 4mila mascherine agli operatori sanitari e alle categorie più esposte al rischio di contrarre il Coronavirus. E ancora a Modugno dove qualche giorno dopo sono comparse le mascherine nelle cassette della posta, stessa iniziativa replicata poi anche a Bari.

In quest’ultimo caso a fare da intermediario è stato il ristoratore Paolo Bao, del Red Sky, mentre a rendere pubblico questo del gesto è stato il consigliere comunale Nicola Loprieno con un post su Facebook: “I gesti che riempiono il cuore. Il ristoratore cinese sta omaggiando interi condomini del vicinato di mascherine appena arrivate dalla Cina e messe a disposizione dalla Chiesa cinese. Quando la solidarietà va oltre la razza, la religione e l’amicizia”.