Coronavirus, Bassetti: no allarmismi ma cautela a incontro Bari

Ska

Città del Vaticano, 12 feb. (askanews) - "Non ci abbiamo riflettuto e non siamo ancora a questo punto, ma alcune precauzioni si possono prendere anche da noi, perché sembra che questo virus sia terribile". Risponde così il card. Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza episcopale italiana, ai giornalisti che gli chiedono se anche la Chiesa italiana - dopo la pubblicazione delle linee guida dei vescovi inglesi - prenderanno delle specifiche precauzioni riguardo alla celebrazione delle Messe per evitare il contagio da Coronavirus. Parlando questa mattina a margine della conferenza stampa di presentazione dell'Incontro che la Cei terrà a Bari sul Mediterraneo (20-23 febbraio), il cardinale ha detto: "L'hanno definito un virus intelligente che sa difendersi da tutte le precauzioni. Non diffondiamo allarmismi. Non sta a noi farlo e saranno i medici e gli scienziati a dare indicazioni. Certamente è un problema che non possiamo prendere alla leggera anche come cautela", afferma il porporato a quanto riporta il Sir. E poi ha promesso: "Ci rifletto sopra perché è vero: se c'è pericolo di contatto, anche quel continuo darsi la mano... ci si può scambiare la pace in maniera più semplice ed evitando i contatti e con precauzione igieniche".