Coronavirus, Belgio: +32% casi su base settimanale, si teme ondata

Dmo
·1 minuto per la lettura

Roma, 17 lug. (askanews) - Il Belgio potrebbe essere il punto di partenza di una seconda ondata di contagi dopo un aumento del 32 per cento nei casi su base settimanale, scrive Reuters. Il 14 luglio il Belgio non ha registrato alcun morto per la prima volta dal 10 marzo, ma l'Istituto nazionale della Sanit ha segnalato un aumento dei contagi: dal 7 al 13 luglio la media giornaliera si attestata su 114,7 sette casi, un aumento del 32 per cento rispetto alla settimana precedente. Il virologo Marc Van Ranst intervistato da Belgium Radio 1 ha dichiarato che i "recenti incrementi di casi confermati" mostrano "che siamo all'inizio di una seconda ondata".