Coronavirus, Belgio chiude frontiere a spostamenti non essenziali

Sim

Roma, 20 mar. (askanews) - Il Belgio ha deciso oggi di chiudere le frontiere a ogni movimento "non essenziale", per arginare la diffusione del coronavirus. Lo ha annunciato il ministro dell'Interno, Pieter De Crem, precisando che sarà autorizzato solo il traffico merci e il rimpatrio dei cittadini belgi.

Secondo quanto riporta Le Soir, il ministro ha rimarcato che la decisione è stata assunta dopo "intensi contatti" con i Paesi interessati: Francia, Germania, Olanda, Lussemburgo e Regno Unito.