Coronavirus, Bellanova: no a tatticismi, bisogna agire

Afe

Roma, 28 feb. (askanews) - "C'è un Paese che rischia di sprofondare. Chi ha responsabilità non può perdere tempo in tatticismi, formule, politicismi. Bisogna rimboccarsi le maniche e agire. Si può farlo bene stando al governo e nei banchi del Parlamento. L'interesse nazionale è una cosa seria e quasi mai equivale all'interesse dei singoli. In ogni caso è prerogativa del presidente Mattarella deciderlo, e non ho dubbi sulla sua saggezza". Lo dice Teresa Bellanova (Iv), ministro per le Politiche agricole, in una intervista al 'Mattino'.

"Basta - afferma - con la retorica della paura. Il Paese reagisce nel modo migliore, come ha dimostrato di saper fare molte altre volte, se ha l'energia giusta per governare correttamente questa emergenza. Accade se abbiamo ben chiari l'interesse e la salute, complessivamente intesa, del sistema-Paese. Non la singola ricetta, tanto meno un presenzialismo inopportuno".

Per l'economia, ricorda, "sollecitiamo misure complessive: intanto per il nostro settore, che vadano ben oltre la zona rossa. Sono colpite le filiere intere, non solo le singole aziende o i singoli produttori. Se partono prodotti freschi dalla Sicilia o dalla Puglia e poi gli stessi autisti possono essere bloccati in entrata o in uscita, il rischio evidente è che quei prodotti non vengano o raccolti o trasportati".

"Dobbiamo - conclude - affrontare criticità specifiche, salvaguardando imprese e reddito dei lavoratori, e gli ostacoli che arrivano da alcuni Paesi europei. Da lunedì scorso è attiva una task force al ministero: essere prontamente informati delle difficoltà significa poter agire con la necessaria tempestività".