Coronavirus a Benevento, morto il capo del 118: aveva 56 anni

coronavirus benevento morto capo 118

A Benevento si è registrato il primo caso di paziente morto con il coronavirus: si tratta del capo del 118, risultato positivo da qualche giorno e ricoverato all’ospedale San Pio dove è avvenuto il decesso.

Coronavirus a Benevento: morto capo del 118

A dare l’annuncio della triste notizia è stato il primo cittadino Clemente Mastella. “Abbiamo oggi il primo morto di coronavirus. É un signore della provincia di Benevento ed era il capo del 118“, ha scritto sui suoi canali social. E ha colto l’occasione per lanciare l’ennesimo monito ai cittadini, ovvero quello di non fare assembramenti ed evitare di portare fuori i cane dieci volte al giorno. “Sembravamo essere fuori dal circuito delle morti e invece non è così: state a casa“, ha ribadito.

Sulle generalità dell’uomo per il momento non si sa di più, se non che era originario di Solopaca e che soffriva già di altre patologie. Nei giorni precedenti alla scoperta della sua positività non aveva prestato servizio sulle ambulanze. Le autorità competenti stanno già provvedendo a identificare tutte le persone venute a contatto con lui per verificare se anche loro abbiano contratto l’infezione.

Stando ai dati diffusi dalla Protezione Civile il giorno prima, l’intera provincia di Benevento è per ora ferma a 4 casi accertati di coronavirus. Quella più colpita della Campania è invece Napoli con 258 persone positive seguita da Salerno e Caserta che ne contano 65 ciascuna e Avellino che ne ha 56. 12 individui sono invece ancora in fase di verifica e in attesa di essere attribuiti al territorio corrispondente.