Coronavirus, Bernini (FI): bambini da Cina siano controllati

Gtu

Roma, 3 feb. (askanews) - I bambini che ritornano dalla Cina e devono ritornare a scuola in Italia, "devono essere sottoposti a controlli" e "o 14 gironi di incubazione devono essere garantiti": lo ha sottolineato Anna Maria Bernini, capogruppo di Forza Italia al Senato, al termine del vertice a Palazzo Chigi sul Coronavirus.

"Vogliamo chiarezza, trasparenza e protocolli corretti, soprattutto per i nostri bambini, non abbiamo capito quali sono i margini del protocollo che dice che un bambino non malato che provienie dalla Cina puo andare a scuola, bisogna che siano più protetti, tutti i bambini, e questo garantisce la protezione dei genitori e di tutto il Paese", ha detto Bernini, aggiungendo: "Quindi va bene essere insieme per il bene dell'Italia però con chiarezza, trasparenza, protocolli garantiti e corretti".

Quindi sostiene l'iniziatva dei quattro goevnratori del Nord? "No", è la risposta perché per la capogruppo di FI "il problema è nazionale e non regionale, e lo abbiamo già posto, ne avevamo parlato col ministro Speranza, stasera ne abbiamo parlato col presidente del consiglio, i problemi quando si tratta di un'emergenza globale come questa devono essere gestiti a livello nazionale non regionale". (Segue)