Coronavirus: Bersani, 'Speranza? troppo perbene per sbagliare'

Coronavirus: Bersani, 'Speranza? troppo perbene per sbagliare'

Roma, 28 feb. (Adnkronos) – "Io voglio bene a Speranza perché la sobrietà è una dote”. Lo ha detto Pier Luigi Bersani durante la registrazione di 'Accordi e Disaccordi condotto da Andrea Scanzi e Luca Sommi sul Nove tutti i venerdì alle 22:45. "Lui è bravo perché ha buona scuola, ha onestà, serietà, dignità. Lo conosco sin da quando era piccolo, non può sbagliare, è uno troppo per bene e sa le cose".

“Io ho una mia teoria: questo è un virus cinese, dopodiché il contagio è partito prima dell'allarme. Questo significa che nel Lodigiano, la bassa Lombardia, già nei mesi di dicembre, primi di gennaio succedeva qualcosa perché i rapporti con la Cina sono quotidiani. Si deve ascoltare l'Istituto superiore di Sanità e il ministero della Salute: si fa quello che dicono loro".

"Chiudere a chi ci porta le malattie come dicono i populisti è una stupidaggine totale. Noi siamo un Paese che se si chiude, muore”, conclude l'ex segretario del Pd.