Coronavirus: Biancofiore, 'Stato c'è , non c'è il governo'

Coronavirus: Biancofiore, 'Stato c'è , non c'è il governo'

Roma, 22 mar. (Adnkronos) – "Ha ragione Conte -a reti unificate, ad affermare che lo Stato c’è, peccato non ci sia il governo. Ci sono i medici, gli infermieri, i poliziotti, i carabinieri, le guardie penitenziarie, i vigili del fuoco, la guardia di finanza, l'esercito gli insegnanti, le autonomie locali, che sono l’architrave dello Stato, in prima linea ad affrontare a mani nude un’immane tragedia, ampiamente prevedibile. Ma questo non è il momento di fare i conti con Conte, anche se non si può tacere sulla totale mancanza di confronto costruttivo con le opposizioni, coraggio, coordinamento e decisionismo del suo esecutivo". Lo sottolinea Michaela Biancofiore.

"Ma come rappresentanti del popolo italiano abbiamo il dovere di rassicurare la gente e fermare la deriva della disperazione, obbligando il governo a rifare insieme ai vertici delle opposizioni il decreto Cura Italia' per evitare i cosiddetti 'nuovi poveri'. Un esercito di indifesi con zero tutele che di fatto stanno nascendo in mille settori : penso a colf, autisti , a camerieri, alle segretarie degli studi professionali, alle microimprese. Molti bambini che grazie alle mense scolastiche mangiavano bene, ora con le scuole chiuse mangiano poco e male e le famiglie sono a terra. I 600 euro una tantum sono una miseria e non vengono nemmeno erogati subito, ma la gente che non ha risparmi da parte, deve mangiare".