Coronavirus, a Biella maestre raccontano fiabe su Facebook

coronavirus

Da giorni la scuola dell’infanzia è chiusa per far fronte all’emergenza coronavirus, ma le maestre di Biella hanno voluto tenere compagnia ai loro bimbi raccontando in diretta Facebook le fiabe.

Coronavirus, maestre raccontano fiabe su Facebook

È stata una settimana complicata per i genitori lombardi. Mentre studenti di licei e università hanno potuto approffittare della chiusura delle scuole per studiare e rilassarsi, i genitori di bimbi piccoli hanno dovuto fare salti mortali per prendersi cura dei figli, vista la chiusura anche di tutte le scuole dell’infanzia.

Anche in Piemonte, a Biella, la scuola dell’infanzia era chiusa come da disposiziona nazionale, ma il lavoro delle maestre non si è fermato. Facebook è diventato il mezzo per tenere compagnia i bambini e attraverso la diretta hanno voluto raccontare due fiabe al giorno, una di mattina di pomeriggio. L’iniziativa è partita dal gruppo di educatrici del quartiere Villaggio Sportivo, riscuotendo grande successo tra i genitori che hanno voluto ringraziarle per il supporto.

Fiabe per sdrammatizzare

A rotazione, tutte le maestre in questi giorni hanno raccontato delle storie per non destabilizzare i bambini, incoscienti di ciò che sta accadendo. “Proseguiremo – spiega la referente, Grazia Flessibile – fino a quando la scuola potrà ricominciare a funzionare, in osservanza a quanto verrà disposto dalle autorità, con una scaletta ben precisa: due videostorie al giorno, una al mattino e un’altra al pomeriggio”.

Un’idea che adesso potrebbe prendere piede anche in altre realtà educative, nel caso le scuole rimanessero chiuse per un’altra settimana.