Coronavirus, Bini: collaborazione su crisi con i commercialisti

Fdm

Trieste, 18 mar. (askanews) - Anche la categoria dei dottori commercialisti è vicina al mondo delle imprese del Friuli Venezia Giulia in difficoltà per l'emergenza da Coronavirus e sta collaborando con la Regione per individuare le soluzioni migliori al fine di sostenere il tessuto economico-produttivo. È quanto emerso dalla riunione in videoconferenza che l'assessore regionale alle Finanze, Barbara Zilli, assieme al collega alle Attività produttive, Sergio Emidio Bini, ha voluto e convocato e alla quale hanno partecipato i vertici regionale e provinciali dell'Ordine dei dottori commercialisti. Questi ultimi hanno condiviso la linea adottata dagli esponenti regionali, ma anche l'ipotesi di assicurare una 'boccata d'ossigeno' alle piccole e microimprese attraverso la disponibilità di risorse immediate, atte a ristorare gli effetti negativi della crisi. "Gli incontri in videoconferenza già svolti e in programma - ha detto Zilli in apertura - servono ad aiutarci a comporre le decisioni dalle quali potranno scaturire gli interventi che la Regione intende definire al più presto e che non possono prescindere dall'ascolto delle proposte di tutte le componenti interessate". Proposte frutto anche del 'tavolo aperto' avviato con categorie ed esponenti delle componenti interessate che, come ha precisato Bini, dovranno pervenire entro domani in moda da consentire alla Giunta regionale riunita per venerdì di delineare le prime iniziative. Ai commercialisti Zilli ha infine chiesto un parere sul decreto 'Salva Italia' della Presidenza del Consiglio dei Ministri con l'obiettivo di delineare in modo puntuale gli interventi che la Giunta sottoporrà a breve al Consiglio regionale.