Coronavirus, Boccia: evitate sport all'aperto, sacrifici 15 giorni

Gal

Roma, 12 mar. (askanews) - "In questa fase è sconsigliabile" anche fare sport all'aperto. "Faccio un appello a tutti gli italiani: in questi 15 giorni dobbiamo dare una spinta forte al contenimento del contagio perciò meno cose faccimao meglio è, meno contatto esterno e meno corriamo il rischio di portare in casa il virus". Lo ha detto il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, a La Vita in diretta su RaiUno.

"Non si poteva fare una norma che vietasse l'uscita perchè uscire per fare la spesa o portare l'animale domestico o fare una passeggiata intorno al palazzo è umano e si può fare, ma andarsene in giro a pranzo o a cena a casa di altri è sconsigliabile. I parchi non sono stati chiusi" ma è meglio evitare di andarci, ha aggiunto Boccia. "Io mi auguro che tra 15-20 giorni la corsetta al parco sia l'inizio della ripartenza, ora se restiamo in casa due settimane lo stiamo facendo per quegli straordinari operatori della sanità che fanno un lavoro massacrante. Stiamo richiamando tutti quelli che non lavoravano più, assumeremo i giovani ma non bastano... per noi".