Coronavirus, Boccia: Italia tra Paesi più sicuri al mondo

·1 minuto per la lettura

Roma, 31 lug. (askanews) - "Oggi l'Italia dal punto di vista sanitario è uno dei paesi più sicuri al mondo, ma i numeri ci dicono che, per l'irresponsabilità delle persone che non osservano le regole, i casi di Covid-19 stanno nuovamente risalendo. Dopo aver fatto sacrifici immensi gli italiani rischiano di perdere tutto per l'incoscienza di chi nega l'evidenza: il virus c'è, è ancora tra noi e sta tornando a mandare persone in rianimazione". Lo dice Francesco Boccia, Ministro per gli Affari regionali e le Autonomie. "Come ci ha ben ricordato oggi il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, 'non bisogna confondere la libertà con il diritto di far ammalare gli altri; imparare a convivere con il virus non vuol dire comportarsi come se non ci fosse più'. Faccio un appello alla responsabilità di tutti, nessun allarmismo ma manteniamo tutti tanta prudenza e responsabilità, per noi e per il prossimo. Le Regioni continuino a tenere la guardia alta sulle terapie intensive e i reparti ospedalieri, il loro lavoro anche in questi giorni è fondamentale per la tenuta del Paese. Le norme in vigore, che ci hanno aiutato a diventare uno dei paesi modello nella gestione dell'emergenza sanitaria, vanno sempre rispettate. Chi non lo fa danneggia non solo se stesso ma fa ammalare gli altri", conclude Boccia.