Coronavirus, bollette di luce e gas meno care ad aprile

coronavirus bollette meno care

Le bollette di luce e gas di aprile saranno meno care per il calo del prezzo delle materie prime durante l’emergenza coronavirus. Lo ha annunciato l’Arera, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, che prevede un forte ribasso nel secondo trimestre del 2020 per “le perduranti basse quotazioni delle materie prime nei mercati all’ingrosso, legate ad una decisa riduzione dei consumi anche a causa dell’emergenza coronavirus, e una sostanziale stabilità nel fabbisogno degli oneri generali, portano a una riduzione del -18,3% per l’elettricità e del -13,5% per il gas per la famiglia tipo in tutela”. Una buona notizia per i molti italiani che a causa dell’emergenza sanitaria hanno visto ridursi i propri introiti economici, specie se questi sono dei lavoratori indipendenti. Il calo delle tariffe dovrebbe portare ad un risparmio complessivo di oltre 18o euro all’anno per le famiglie italiane.

Bollette di luce e gas meno care

Le bollette meno care per la luce porteranno la spesa per la famiglia – tipo, nell’anno scorrevole compreso tra il 1º luglio 2019 e il 30 giugno 2020, una spesa di circa 521 euro (al lordo tasse), con un variazione del -7,9% rispetto allo stesso arco di tempo dell’anno precedente. Risparmio annuo dunque di circa 45 euro per l’elettricità. Decisamente meglio per quanto riguarda le bollette del gas dove, nell’arco di tempo precedentemente indicato, la spesa della famiglia – tipo sarà di circa 1.019 euro, con variazione pari al -12% rispetto all’anno precedente. Il risparmio in questo caso sarà di circa 139 euro per famiglia all’anno. Complessivamente dunque il risparmio complessivo per la famiglia – tipo in quest’anno scorrevole sarà di 184 euro.