Coronavirus, Bonaccini: "Buoni spesa? Escludere chi ha reddito cittadinanza"

webinfo@adnkronos.com

"Qualcosa è meglio di niente. Non sono quattro miliardi ma quattrocento milioni in più che vengono dati ai Comuni, e non è vero che sono quattrocento milioni per tutta la popolazione: ci sono molti cittadini che non avranno bisogno del buono spesa, perché, per fortuna, si possono ancora permettere di poterla acquistarla da soli". Lo ha detto il presidente dell'Emilia Romagna Stefano Bonaccini in diretta su Skytg24 rispondendo a una domanda sui fondi annunciati ieri dal governo.  

"Quindi quei quattrocento milioni non sono ripartiti su oltre sessanta milioni di italiani ma sono per quelle persone, e i sindaci sono quelli più in grado di conoscere la situazione di ogni comune, che hanno bisogno di avere una mano e - sottolinea Bonaccini - tra questi credo che vanno esclusi coloro che riscuotono già il reddito di cittadinanza perché hanno già un aiuto dallo Stato. Servirà ben altro ma è certamente un fatto positivo avere qualche risorsa in più".