Coronavirus, Bonafede: al lavoro per ritorno a ordinaria attivit -3-

Cro-Mpd

Roma, 13 giu. (askanews) - STRUMENTI TELEMATICI E DIGITALIZZAZIONE. Il decreto "Cura Italia" ha previsto sino al 31 luglio prossimo importanti novit, di cui molte gi avviate: l'ampliamento delle notificazioni del processo penale, la remotizzazione delle udienze e di attivit di indagini con nuovi strumenti pi agili per alcune attivit; il deposito obbligatorio di atti introduttivi in PCT; il pagamento telematico obbligatorio del contributo unificato per gli atti depositati in PCT; l'avvio del deposito penale telematico a valore legale di alcuni atti del procedimento penale; l'avvio dell'inoltro delle notizie di reato e dei seguiti per la polizia giudiziaria; l'avvio del PCT in Cassazione.

Questi i dati certi e le attivit predisposte per consentire la ripartenza. La prossima settimana incontrer le rappresentanze dell'avvocatura e tutte le associazioni coinvolte per definire possibili correttivi. Siamo certi che dal primo luglio verr garantito il regolare svolgimento delle udienze, in condizioni di sicurezza per tutti gli addetti ai lavori: un passo molto importante per la ripartenza del Paese e per la tutela dei diritti dei cittadini.

Grazie a tutti gli operatori - avvocati, magistrati e personale amministrativo - che anche durante la fase pi critica non si sono fermati. Lavoriamo tutti insieme per un pieno ritorno alla normalit".