Coronavirus, Bonafede: da lunedì Tribunali in ferie per 15 giorni

Rea

Roma, 7 mar. (askanews) - Da lunedì e per 14 giorni, fino al 23 marzo, i Tribunali italiani saranno in ferie per consentire ai vertici degli uffici giudiziari di riorganizzare il lavoro alla luce delle limitazioni per contenere la diffusione del coronavirus. Lo prevede il dereto varato dal Consiglio dei Ministri, e illustrato in sala stampa dal ministro della Giustizia Alfonso Bonafede.

Il decreto contiene, per quel che riguarda la giustizia, "una serie di misure fondamentali per garantire che gli addetti ai lavori e gli utenti degli uffici giudiziari siano tutelati". Si va dal deposito di atti telematici alla riorganizzazione "in modo che non si debbano creare assembramenti" fino al rinvio delle udienze "che non vengono considerate urgenti". Rinvii "disposti dal vertice dell'Ufficio giudiziario sentita l'autorità sanitaria e il Consiglio dell'Ordine degli avvocati del territorio".

La possibilità di riorganizzare i lavori degli Uffici "in considerazione degli sviluppi dell'emergenza" sarà valida fino al 31 maggio: "Se come tutti ci auguriamo l'emergenza avrà una conclusione prima, piano piano che la situazione migliorerà gli Uffici potranno andare avanti con l'ordinaria attività", ha spiegato Bonafede.