Coronavirus, bozza dl: quarantena sarà malattia retribuita

Afe

Roma, 12 mar. (askanews) - "Il periodo trascorso in quarantena con sorveglianza attiva o in permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva" dei lavoratori del settore privato "dovuto a COVID-19, è equiparato a malattia, ai fini del trattamento economico previsto dalla normativa di riferimento". E' quanto si legge nella bozza di decreto su cui sta lavorando il governo.

La bozza prevede che "il medico curante redige il certificato di malattia con gli estremi del provvedimento che ha dato origine alla quarantena con sorveglianza attiva o alla permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva" e "in deroga alle disposizioni vigenti, gli oneri a carico del datore di lavoro e degli Istituti previdenziali connessi con le tutele di cui al presente articolo sono posti a carico dello Stato. Agli oneri derivanti dall'attuazione del presente articolo si provvede mediante uno specifico stanziamento creato in apposito Fondo" presso il Mef.