Coronavirus, in Brasile stop a pubblicazione nuovi dati contagi e decessi

webinfo@adnkronos.com

In Brasile, secondo Paese maggiormente colpito dal Covid-19 al mondo, è stato oscurato il sito web del ministero della Sanità con la mappa dei nuovi contagi e da ieri non sono stati più pubblicati i nuovi dati su contagi e decessi. Da alcuni giorni, la loro pubblicazione era stata spostata dalle cinque del pomeriggio alle dieci di sera. Il Presidente Jair Bolsonaro ha spiegato che "i dati cumulativi non riflettono il momento in cui si trova il Paese". "Stiamo adottando altre azioni per migliorare la comunicazione del numero dei casi e la conferma delle diagnosi", ha aggiunto. 

Secondo gli ultimi dati, nel Paese si sono registrati 30.830 nuovi casi di Covid 19 nelle ultime 24 ore, portando il numero dei malati ad oltre 645mila, il secondo Paese al mondo più colpito dalla pandemia dopo gli Stati Uniti. I nuovi decessi sono stati 1005, portando il totale dei morti per la pandemia a 35.026, il terzo bilancio più grave dopo quello degli Usa e del Regno Unito. Gli stati dove si sono registrati il maggior numero dei nuovi casi sono quelli di Sao Paulo, con 5.365 positivi, e di Bahia, con 2.965. A Sao Paulo anche il numero maggiore di morti, 281, Rio de Janeiro con 146.