Coronavirus, Brusaferro: curva epidemica nazionale in crescita -2-

Gtu

Roma, 18 mar. (askanews) - "Le mappe mostrano come alcune regioni del nord Italia siano ancora maggiormente coinvolte, sia nella circolazione locale del virus, nel numero di persone positive e soprattutto di persone che poi si rivolgono agli ospedali e alle terapie intensive", ha aggiunto Brusaferro.

"Alcune aree del Paese si stanno attrezzando in maniera straordinaria e - ha sottolineato - anche io voglio esprimere la vicinanza ai colleghi, alle autorità e a tutti i cittadini di quelle aree che stanno impegnandosi in maniera ammirevole in un momento di grande difficoltà".

"Il dato che noi vediamo - ha proseguito - è che nelle altre aree del paese c'è una crescita ma non è così veloce. Però questo non deve illuderci: chi guarda nelle mappe regioni che apparentemente non hanno numeri così elevati come alcune zone di Lombardia, Emilia, Veneto, Liguria, Piemonte in parte delle Marche, non deve crearsi false illusioni, perché soltanto e ribadisco soltanto se tutti ci comportiamo in un determinato modo, se tutti evitiamo contatti stretti e manteniamo le regole di isolamento e distanziamento sociale definiti, solo questo ci può aiutare, solo questa è la vera misura per rallentare la diffusione del virus e la curva epidemica".