Coronavirus, Brusaferro (Iss): “Aspettare per vedere effetto misure”

Coronavirus, parla Silvio Brusaferro

Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, è intervenuto per spiegare le misure adottate per contenere l’epidemia di Coronavirus. “L’effetto delle misure adottate la scorsa settimana è un effetto che non può avvenire prima di 8-10 giorni, e il tempo è dato dal tempo di incubazione – ha dichiarato -. I casi che oggi segnaliamo sono casi che, molto verosimilmente, hanno contratto l’infezione prima che adottassimo queste misure“.

Coronavirus, parla Brusaferro (Iss)

Silvio Brusaferro ha parlato nel corso di una conferenza stampa per fare il punto sull’emergenza Coronavirus. “Chi può fare il tampone? Una persona che è stata in contatto stretto e prolungato con una persona positiva deve mettersi in isolamento – ha continuato -. Ma il tampone ha un valore limitato al tempo in cui fa il tampone. La misura più importante di prevenzione è che chi ha un contatto stretto e prolungato con un positivo si ponga in condizione di non trasmettere. Visto che siamo in stagione influenzale, la sintomatologia è molto simile almeno nelle fasi iniziali, quindi in questo caso diventa importante il tampone”.

Partito dalla città cinese di Wuhan, il coronavirus si sta diffondendo in tutto il mondo, al punto che l’Oms ha decretato l’emergenza globale. In Italia la situazione si sta aggravando sempre di più, tanto che siamo il terzo Paese per numero di contagi. Ci superano solo la Cina, da dove il virus è partito, e la Corea del Sud. Nel nostro Paese sono oltre 1.000 i casi accertati. Sono state registrate anche 29 vittime, e sono solo 50 i pazienti guariti.