Coronavirus, Burkina Faso e Costa d'Avorio chiudono le frontiere -2-

vgp

Roma, 21 mar. (askanews) - Paese di 26 milioni di abitanti, Costa d'Avorio, che aveva già ordinato la chiusura di tutte le scuole lunedì e sospeso tutti gli eventi sportivi e culturali, ha 14 casi confermati di coronavirus (incluso uno guarito), secondo l'ultimo rapporto ufficiale pubblicato questo venerdì. I leader religiosi musulmani e cristiani hanno anche annunciato la sospensione del culto.

Nel Burkina Faso, il paese che ha registrato la prima morte del coronavirus mercoledì nell'Africa sub-sahariana, è stato il presidente Roch Kaboré ad annunciare in un comunicato televisivo la chiusura delle frontiere terrestri e aeree e l'istituzione di un coprifuoco a partire dal 21 marzo. "Dobbiamo fare di tutto (...) per interrompere la catena di trasmissione della comunità di Covid-19", ha affermato il presidente Kaboré, mentre sono stati rilevati 40 casi di coronavirus in questo paese saheliano senza sbocco sul mare di 20 milioni abitanti.

(Segue)