Coronavirus, Buschini: Lazio, parte tavolo su crisi turismo -3-

Bet

Roma, 4 mar. (askanews) - Per l'assessora al Turismo della città termale, Simona Girolami, che ha ringraziato il presidente Buschini e la giunta Zingaretti per aver subito convocato il tavolo per Fiuggi e ha sottolineato "la grave crisi che sta colpendo la città a causa della revoca delle prenotazioni". È stata la volta poi degli albergatori e dei rappresentanti delle categorie di settore che hanno fornito un quadro grave per il turismo della città e l'indotto. "Oggi Fiuggi ha meno di 6mila posti letto nei suoi hotel, un polo centrale - hanno sottolineato gli operatori  - per il Lazio, serve un Piano straordinario di salvataggio. È una vera guerra e va affrontata con misure immediate, pensiamo al blocco delle scadenze dei contributi e tutti gli strumenti messi in campo nella zona rossa".

Gli albergatori hanno poi messo in evidenza i numeri della crisi che vive Fiuggi e che "coinvolge 1.500 lavoratori tra dipendenti diretti degli hotel e personale dell'indotto. Vogliamo rimanere aperti, mettiamo tutte le energie per combattere, ma chiediamo la detassazione per le risorse economiche che investiamo per restare in piedi". La consigliera regionale Sara Battisti ha sottolineato che "la mia città è centrale per il turismo del Lazio e come dimostra questo tavolo sia il Consiglio sia la giunta sono e saranno vicini a Fiuggi e al suo turismo. Servono misure nazionali soprattutto per il blocco dei versamenti fiscali e anche per il pagamento delle utenze che pesano tantissimo ora sul bilancio di ogni hotel e struttura turistica. Questo tavolo - ha concluso Sara Battisti - sarà permanente e saremo in prima linea a fianco della città".