Coronavirus, Cabras (M5s): azione legale contro Lagarde per danno

Pol-Afe

Roma, 13 mar. (askanews) - "Stiamo valutando i termini di un'azione legale contro Christine Lagarde per il danno costituzionale diretto a carico dello Stato italiano, sull'intento ostile di peggiorare la vulnerabilità dell'Italia nel momento più difficile". Lo scrive su Facebook Pino Cabras, deputato M5S.

"Non parlo - aggiunge - solo di indagare su chi ha guadagnato grazie alle parole uscite da quei settecento denti, ma chiedo di più: considerare il contesto oggettivamente criminale in cui è maturata la prima grande esternazione di Christine Lagarde, governatrice della Banca Centrale Europea. Un vero e proprio attentato contro la Costituzione del nostro Stato. Tutti abbiamo assistito - prosegue Cabras - a un fatto diretto a mutare in modo materiale la costituzione dello Stato o la forma del governo, con mezzi non consentiti dall'ordinamento costituzionale dello Stato. Per 'costituzione' intendo anche quelle norme che statuiscono il modo in cui si esercita la sovranità attraverso i vari organi dello Stato, nonché l'insieme dei diritti e interessi che sono riconosciuti e tutelati dalla sovranità nei singoli cittadini".

"Nel momento in cui l'epidemia del COVID 19 ha gli stessi effetti dirompenti di una guerra mondiale - conclude Cabras - un atto cinico e irresponsabile come quello che proviene dal vertice della Banca Centrale Europea va trattato e combattuto come un atto ostile contro lo Stato, come un atto di guerra. Anche il Presidente della Repubblica, statista che ha sempre professato un europeismo molto ortodosso, ha preso una posizione senza precedenti: 'In un momento difficile l'Italia attende solidarietà, non ostacoli'. Ecco, l'avv. Christine Madeleine Odette Lagarde è ora un ostacolo ben noto. Il problema naturalmente non è solo la sua persona, ma un'istituzione che sceglie da anni il lato oscuro della Storia e ora può essere travolta in pochi giorni dalla Storia stessa in uno dei suoi passaggi catastrofici. La crisi del coronavirus - conclude Cabras - non può essere gestita con l'ordinaria amministrazione e i placidi calcoli berlinesi. Se la BCE continua a essere un problema e non la soluzione, ne sarà travolta. Deve cambiare tutto, deve essere assicurato ogni mezzo affinché lo Stato italiano possa essere la risorsa per salvare un intero popolo".