Coronavirus, a Capri cantiere pubblico lavora nonostante stop

Psc

Napoli, 23 mar. (askanews) - Un cantiere pubblico in cui sono in corso lavori commissionati dal Comune regolarmente aperto. E' accaduto a Marina Grande, a Capri. A denunciarlo Roberto Bozzaotre, consigliere comunale dell'isola, che ha documentato il suo disappunto con una fotografia.

"Questa foto mi preoccupa e spaventa. Se il pubblico dà questo esempio allora non abbiamo ancora capito la portata della cosa. Al di là di decreti ed ordinanze dovremmo aver capito che continuare così è rischioso per la salute di chi lavora", ha detto Bozzaotre che ha condiviso un post sui social network nel quale si nota il cantiere con operai al lavoro con le mascherine di protezione abbassate e senza il rispetto delle distanze minime di sicurezza previste dal Dpcm anti contagio da Coronavirus.

"Questo lavoro poi in condizioni normali - ha aggiunto Bozzaotre - sarebbe stato già sospeso da settimane poiché la Marina a quest'ora sarebbe stata invasa di persone e, quindi a maggior ragione, si può fermare ora, invece di tenere tantissime persone in uno spazio così esiguo e senza tutti i dispositivi di protezione necessari". "I numeri e le bruttissime storie che sentiamo in questi giorni ci dovrebbero far capire che questa purtroppo è una guerra e che in guerra le leggerezze non sono consentite. Se il pubblico chiude un occhio figuriamoci come possiamo pretendere che il privato rispetti alla lettera decreti e raccomandazioni. Non scherziamo col fuoco", ha concluso.