Coronavirus, card. Betori: evitare contagio gesto di fraternità

Ska

Roma, 9 mar. (askanews) - "Nella presente circostanza noi non rinunciamo al significato ultimo dell'Eucaristia, che è il dono di sé fatto dal Signore, ma, ottemperando alle norme dello Stato, siamo invitati a manifestarlo nel gesto di carità fraterna che è evitare che attraverso il riunirsi di un'assemblea si vadano a costituire situazioni di vita sociale che possono favorire il diffondersi del virus": lo scrive il card. Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, nel suo messaggio a sacerdoti e fedeli dopo la diffusione delle norme di prevenzione del Coronavirus.

"Invitiamo la gente a coltivare l'atteggiamento di adorazione di fronte a quella Eucaristia che non possiamo più celebrare insieme", scrive il porporato.