Coronavirus: Caronia e Gelarda (Lega), 'tutelare personale sanità Palermo'

Coronavirus: Caronia e Gelarda (Lega), 'tutelare personale sanità Palermo'

Palermo, 14 mar. (Adnkronos) – "Tutelare il personale della sanità che è oggi impegnato contro il Coronavirus è indispensabile. Non è solo un fatto di tutela dei diritti di questi lavoratori, ma è quanto va garantito perché la prima linea di difesa dell'intero paese non sia esposta a rischi più del necessario". È quanto affermano Marianna Caronia e Igor Gelarda della Lega che sottolineano le "notizie allarmanti che ci arrivano da più parti, per cui sembra invece che questo non sia chiaro e che molti operatori della sanità, interi settori operativi e reparti siano se non del tutto abbandonati comunque sguarniti di adeguati strumenti e protezioni".

I due citano in particolare i casi registrati a Palermo "al 118, i cui operatori vedono negarsi il diritto ad avere le mascherine FFP2 prescritte dal Ministero della Sanità o le tute protettive, ed è il caso dell'Ospedale Cervello dove nonostante casi di contagi fra il personale, non sono disponibili dispositivi di protezione per chi deve continuare a lavorare".

Per Caronia e Gelarda "la situazione è davvero disperata se siamo arrivati al punto che addirittura dall'Assessorato alla sanità si dichiara che gli operatori del 118 possono utilizzare delle semplici mascherine chirurgiche invece di quelle prescritte in una nota ministeriale del 22 febbraio! La Sicilia e il suo sistema sanitario non possono essere lasciati in queste condizioni. Gli operatori del 118, i medici e tutto il personale sanitario devono subito essere protetti, anche perché da loro dipende in questo momento la tenuta dell'intera regione. La Lega chiede con forza alla Protezione Civile nazionale d'intervenire, rifornendo la nostra regione e la nostra sanità".