Coronavirus, Casaleggio "Investire in economia oltre 15% del Pil"

Redazione

ROMA (ITALPRESS) - "Dobbiamo pensare agli obiettivi, non alle contrapposizioni. Il 2020 e' l'anno in cui e' necessario investire nell'economia oltre il 15% del Pil per sostenerla e rilanciarla.

Dieci anni di finanziarie tutte concentrate in un solo anno che devono creare valore da redistribuire in futuro. Lo studio ha dimostrato che occorre digitalizzare il Paese, efficientare le risorse, sostenere la liquidita' per il reddito e le aziende, investire in ricerca e sviluppo, nuova energia, sanita'. Va rivisto l'approccio sulle infrastrutture puntando sulla manutenzione e non su nuove grandi opere". Cosi' Davide Casaleggio, presidente della Casaleggio Associati, in un'intervista al Corriere della Sera, spiegando il piano di rilancio per l'Italia in dieci punti reso noto nel documento 'Niente sara' piu' come prima'. Casaleggio, che ammette di non essere stato invitato agli Stati Generali, da' un'opinione sull'operato del governo: "Ha fatto un grande sforzo per sostenere l'economia e il reddito in questi ultimi tre mesi - prosegue - Ora arriva la parte piu' difficile per prevenire l'impatto sistemico che avremo su alcuni settori anche in ottica di competizione internazionale". Ritornando sul piano di rilancio invece: "I sostegni all'economia potranno essere utili nell'immediato e infatti sono emersi nella ricerca come uno dei dieci punti su cui gli Stati devono impegnarsi". Per Casaleggio occorre "avere il coraggio di guardare al futuro e investire con obiettivi a lungo termine".

(ITALPRESS).

spf/ads/red