Coronavirus, Casellati: investire nella ricerca per rinascere

Luc

Roma, 26 giu. (askanews) - "Investiamo nella ricerca perch da qui che parte la rinascita economica e sociale di un Paese stremato dalla pandemia, con troppe aziende in ginocchio e milioni di famiglie sempre pi vicine alla soglia di povert. Investiamo nella ricerca, perch stato grazie al monitoraggio, alla documentazione e allo studio di ogni aspetto del virus, fatto in laboratori come questi, che stato possibile approntare i primi protocolli sanitari grazie ai quali oggi molte attivit possono riaprire". Lo ha detto la presidente del Senato, Elisabetta Casellati, che oggi ha visitato a Padova i laboratori della Fondazione per la ricerca biomedica e dell'Istituto di Medicina Molecolare, "due centri di assoluto riferimento nel campo della biologia e delle biotecnologie applicate alla medicina".

"Investiamo nella ricerca - ha insistito la seconda carica dello Stato - perch saranno sempre laboratori come questi a sviluppare i vaccini e a sperimentare le cure per sconfiggere definitivamente il virus e per restituire ai cittadini quella sicurezza sanitaria che la prima e fondamentale condizione per tornare alla normalit e uscire dalla morsa della recessione. ​Perch l'Italia non riparte veramente se i cittadini non si sentono al sicuro; le aziende non riaprono completamente se sui luoghi di lavoro prevale il rischio o la paura di ammalarsi".

"La ricerca - ha sottolineato Casellati - ha questo meraviglioso potere: quello di metterci in condizione di conoscere e di comprendere ci che ancora non conosciamo; di rendere possibile ci che sembra impossibile; di aiutarci a trovare le soluzioni anche ai problemi pi difficili. Il potere di liberarci dalle paure e di tornare a sperare in un futuro di benessere e di opportunit".

"Un futuro possibile - ha concluso - solo se saremo in grado di dimostrare concretamente di avere finalmente compreso che la ricerca non un optional - un accessorio a cui guardare solo nei momenti di necessit o di bisogno - ma strumento fondamentale di crescita, di competitivit e di sviluppo tanto in ambito sanitario quanto sul piano sociale ed economico. ​Se dalla pandemia avremo acquisito questa consapevolezza allora s che potremo dare un senso a tanto dolore, a tanti sacrifici, a tanta sofferenza".