Coronavirus: Cassa Edile, a disposizione con 200 posti letto per Regione Lombardia

Coronavirus: Cassa Edile, a disposizione con 200 posti letto per Regione Lombardia

Milano, 14 mar. (Adnkronos) – La Cassa Edile di Milano, Lodi, Monza e Brianza, fondata nel 1919 dalle Parti Sociali dell’edilizia milanese, Assimpredil Ance e Fenealuil, Filca Cisl, Fillea Cgil, ha messo a disposizione di Regione Lombardia il suo complesso immobiliare di Maggio di Cremeno, vicino a Lecco, in qualità di struttura ricettiva per le persone colpite dal Covid19. "Si tratta – spiega una nota della Cassa – di due palazzine di 2.300 metri quadri costruite per accogliere nel periodo estivo i figli dei lavoratori edili, organizzate in camerate con circa 200 posti letto e relativi servizi, fornite di adeguati spazi per la mensa, di una vasta cucina interna professionale, con uno spazio per la lavanderia, oltre ad ampie aree all’aperto immerse nella natura".

Sono immobili "ben tenuti, in regola rispetto alla normativa antincendio e, quindi, immediatamente impiegabili per esigenze sanitarie, una volta effettuati gli ordinari interventi di ripristino stagionale degli impianti". Oltre a ciò, Cassa Edile farà una donazione del valore di 140mila euro "per l’acquisto di dispositivi medici, di attrezzature per le terapie intensive e di qualsiasi altro ausilio utile alle strutture ospedaliere messe a dura prova dalla propagazione esponenziale del coronavirus".

Le parti sociali dell'edilizia milanese, sostengono Gabriele Bisio e Salvatore Cutaia, rispettivamente presidente e vicepresidente di Cassa Edile vogliono stare vicino "a chi in questo momento sta soffrendo e a chi si sta sacrificando per assistere le persone bisognose di cure e siamo convinti che il complesso immobiliare di Maggio di Cremeno possa offrire una concreta soluzione".